Un giornale per capire

 
FABIO-rotonda.jpg

Fabio Lo Verso

 

A cosa aspirano oggi gli italiani in Svizzera e come evolve la Svizzera con gli italiani? Da anni ormai si assiste a una mutazione profonda del quadro sociologico. Oltre a nuovi professionisti con «valore aggiunto», ricercatori, scienziati, ingegneri e professori, giungono anche nel paese rossocrociato figure imbarazzanti. Sono sempre più numerosi i mafiosi italiani che intrecciano reti criminali tra Ginevra e Zurigo, Frauenfeld e Lugano. Un fenonemo che soltanto da poco appare in piena luce.

A questa preoccupante infiltrazione, l’edizione inaugurale del Quaderno — giornale degli italiani in Svizzera e della Svizzera con gli italiani — dedica diverse pagine, con risvolti sorprendenti. Ci sembra il modo più chiaro e diretto per fare intendere quali sono le nostre intenzioni: questo giornale servirà a comprendere cosa sta succendendo sotto i nostri occhi, osservando attorno e oltre, dove lo sguardo a volte non osa arrivare.      

Inchieste, analisi e interviste con personaggi di rilievo, per capire come sta cambiando la presenza italiana in Svizzera e come la Svizzera metabolizza questo cambiamento. Un impegno che il Quaderno assume in chiave prettamente giornalistica, tramite una redazione di professionisti, e con una doppia leva: un giornale digitale, ilquaderno.ch, che sarà affiancato dal giornale print, e le sue undici edizioni all’anno.

Politica, economia, cultura, arte e spettacoli, recensioni di libri ma anche informazioni istituzionali e giuridiche, restituendo al lettore, con chiarezza e completezza, il senso delle normative e leggi italiane che riguardano gli italiani all’estero, e delle leggi elvetiche che concernono gli italiani residenti nel territorio della Confederazione.

Per compiere questa missione di pubblica utilità è però necessaria una larga adesione di lettori e sostenitori. Sono aperte le sottoscrizioni per finanziare il lancio del Quaderno che avverà non appena riuniremo un un numero sufficiente di adesioni.

La nostra visione del mestiere di giornalista è che questo debba dipendere dal consenso dei lettori. In cambio ci impegniamo a garantirvi imparzialità, professionalismo e qualità. Più sarete numerosi a finanziare questo progetto, più nuove pagine si aggiungeranno all’edizione print, e più numerosi saranno anche gli articoli pubblicati nella versione digitale ilquaderno.ch

Un giornale per capire, e per unire.